Un caffe’ sospeso…..

20150516-114002.jpg

20150516-112216.jpg

Prendo spunto dal bellissimo post di Manu , nel suo blog “soñando…con maletas.wordpress.com” per ricordare la tradizione prettamente napoletana di pagare alla cassa del bar un caffe’ extra , ( cioe’, uno in piu’oltre al nostro ) perché possa usufruirne qualcuno che questo piccolo lusso non se lo puo’ permettere…

Bene , abbiamo cominciato anche qui nel mio rione , dove una libreria/osteria in zona Loreto/Stazione Centrale , (l”Utopia”) , ha accolto per prima ,questa iniziativa .

Che non si limita solo ai caffè….
L’esperienza e’estesa anche al libro SOSPESO!

Il locale in questione, dove si può prendere un aperitivo, ma anche pranzare o cenare , offre una grande varietà di volumi e molti , sono scontati del 50%…

Ieri, ero arrivata troppo presto dal dentista , che e’ li’ accanto , e mi sono rintanata da loro a sfogliare alcune pubblicazioni esposte .
Poi , naturalmente , ho finito per comperarmi due libri ( 7€ l’uno! ) avendoli prima consultati , comodamente seduta ad un tavolo , davanti al mio caffè ….

La prossima volta , magari , mi prenderò un libro solo e ne pagherò due , lasciando …..UN LIBRO SOSPESO…!

Mi piacerebbe sapere quanti simpatizzano con questa iniziativa……

Un’ennesima torta salata

I rotolo di pasta sfoglia già pronta
100 gr di speck
I kg erbette o spinaci
100 gr pecorino stagionato
2 uova
Sale,pepe,era cipollina,alloro

Stendere la sfoglia in una teglia da forno (qualche minuto prima della preparazione).

Lessare gli spinaci con un po’ di sale , scolarli , strizzarli , e saltarli in padella , a fuoco vivo , con olio , pepe ,erba cipollina e alloro in polvere.
Dopo averli intiepiditi , coprire per intero il fondo della teglia e versarvi sopra le due uova sbattute in modo di impregnare tutto lo strato.

Stendere le fette di speck allineate e terminare con fettine di pecorino stagionato sparsi su tutta la superficie.

Come al solito , avvicinare i lembi della pasta verso il centro , come parziale copertura.
(Avrete lasciato da parte un po’ di uovo per spennellare la sfoglia…)

Infornare a 180 gradi e cuocere per 40′ circa

…………………………………………………………………..

20150515-230111.jpg

20150515-230148.jpg

altre foto della libreria “Utopia

20150518-122720.jpg

20150518-122934.jpg

20150518-123009.jpg

20150518-123104.jpg

20150518-123140.jpg

A colazione con Giotto

20150122-181814.jpg

20150122-174507.jpg

Che bel tempo domenica scorsa ! Incoraggiava ad uscire e a far colazione fuori.

Sottocasa abbiamo molte caffetterie , ma la nostra favorita e’ a qualche isolato di distanza.
Ci piacciono le loro brioches , le loro belle maniere e anche l’ambiente che e’ accoglientissimo.

C’era un bellissimo segugio nel locale quella mattina ,ma non ero riuscita a saperne il nome…..
Naturalmente l’ho fotografato , come faccio sempre con quello che mi piace , e poi non ci ho pensato più…..

Stamattina ero in giro per la spesa quando l’ho rivisto…….Ma era lui o non era lui?
Ho abbordato la sua “padrona”, mi ha detto che si chiama Giotto e ha confermato che domenica scorsa eravamo proprio nella stessa pasticceria!

20150122-181944.jpg